I lombrichi – anellini del sottosuolo

I lombrichiI lombrichi sono degli anellini che vivono nel sottosuolo perché hanno bisogno di un ambiente umido. I lombrichi strisciano nel terreno, inghiottendo il terriccio e digerendone le componenti organiche.
Per questa ragione svolgono un ruolo molto importante nell’areazione dei terreni e nella formazione dell’humus.

Sul lato superiore del canale digerente è presente una doccia, detta tiflosole, che permette un miglior rimescolamento del terriccio e fornisce una superficie maggiore per l’assorbimento delle sostanze nutritive.

Quando piove molto, per motivi che non si conoscono bene, i lombrichi escono dalla terra e se non riescono a rientrare rischiano di morire disidratati, perché il sole e l’aria gli asciugano la pelle. I lombrichi adulti scavano nel terreno delle gallerie lunghe dai 2 ai 4 metri. Grazie ai loro scavi, la terra diventa più soffice, leggera e fertile, in grado di ricevere più acqua e aria e così le piante crescono più rigogliose.

I lombrichi si nutrono di terra dalla quale risucchiano le sostanze nutritive, e poi la espellono sotto forma di humus, che è un ottimo concime per le piante.

Il corpo dei lombrichi è formato da tanti segmenti a forma di anelli, detti metameri. Ciascuno di essi possiedeLa tana dei lombrichi nella parte ventrale due coppie di buchi dai quali escono due setole per ognuno. I metameri sono 140 e sono tutti uguali tranne quello della testa e quello dell’ano.

l lombrichi possono distinguere il buio dalla luce anche se non hanno occhi, grazie alla presenza di cellule fotorecettrici che si trovano nel capo. Su tutto il corpo hanno delle cellule specializzate per il tatto che permettono di riconoscere la terra dalle pietre. I lombrichi possiedono dei muscoli in posizione longitudinale e circolare che servono per il movimento.

I muscoli longitudinali servono per accorciarsi, quelli circolari per allungarsi, la contrazione dei muscoli longitudinali favorisce la fuoriuscita delle setole che impedisce lo scivolamento.

I lombrichi sono animali ermafroditi, cioè possiedono sia l’organo riproduttore maschile sia quello femminile; sono però insufficienti quindi per riprodursi hanno bisogno di un partner.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *